Bonus 2020 sostituzione impianti elettrici: tutte le info utili

 

Se si ha intenzione di sostituire ed ammodernare gli impianti elettrici del proprio condominio, fino al 31 dicembre 2022 è possibile usufruire di un bonus per effettuare i lavori.  Di seguito, vi forniremo di tutte le informazioni necessarie per presentare la propria domanda.

Chi può fare domanda?

E’ possibile presentare la domanda per usufruire del bonus per rinnovare vecchi impianti in questi due casi:

  • se gli impianti sono stati realizzati prima del 1970 
  • se impianti fra il 1970 ed il 1985 e presentano condizioni critiche

Come usufruire dell’agevolazione?

Il Bonus è finanziato da Arera, nota come l’Autorità per l’energia e l’ambiente, la quale ha stanziato questo incentivo al fine di premiare i lavori di ammodernamento degli impianti elettrici più vecchi.

Per usufruire di questa agevolazione, il garante del condominio dovrà assicurarsi che i lavori siano effettuati da una ditta di fiducia e dovrà tenere la documentazione relativa alle spese sostenute per poter successivamente chiedere il rimborso (ovvero usufruire del bonus).

Qual è l’importo del rimborso?

L’importo del rimborso è variabile e viene concesso solo nel caso in cui vengano soddisfatte le seguenti condizioni:

  • il bonus può avere un importo minimo di 400 euro ed un massimo di 600 per piano;
  • se il condominio effettua anche lavori relativi alla colonna montante, gli importi del bonus possono aumentare da 700 a 900 euro per piano.

 

In questo modo, ai condomini è data l’opportunità di migliorare gli impianti elettrici ed aumentarne la potenza, fino a un massimo di 6,6 kW. 

 
Redactor

Written by CarolinaD

Aggiornato su 6 Mag, 2020

Commenti

star star star star star

Per saperne di più sul nostro processo di controllo e pubblicazione delle valutazioni